Makala (2017)
The Square (2017)
120 battements par minute (2017)
You Were Never Really Here (2017)
In the Fade (2017)
The Killing of a Sacred Deer (2017)
Jeune femme (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

LOCARNO 2016 Concorso

email print share on facebook share on twitter share on google+

Scarred Hearts: un invito alla compassione

di 

- LOCARNO 2016: Radu Jude offre il sorprendente e toccante seguito di Aferim!

Scarred Hearts: un invito alla compassione
Lucian Teodor Rus e Ivana Mladenovic in Scarred Hearts

Dopo due pellicole contemporanee, The Happiest Girl in the World [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(2009) e Everybody in Our Family [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Radu Jude
scheda film
]
(2012), Radu Jude si è distinto tra i registi europei con il suo film in costume in bianco e nero ambientato agli inizi del 18° secolo Aferim! [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Radu Jude
scheda film
]
, vincitore dell'Orso d'Argento alla Miglior Regia alla scorsa Berlinale. In Scarred Hearts [+leggi anche:
trailer
film focus
intervista: Radu Jude
scheda film
]
, presentato in concorso al Festival del Film Locarno, il regista-sceneggiatore va avanti di un secolo e racconta un dolore fisico: la tubercolosi spinale, per offrire una nuova prospettiva sullo status, la morte, la salute e la discriminazione. 

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Liberamente ispirato agli scritti di Max Blecher, tra cui il romanzo omonimo, il film racconta di Emanuel (l'emergente Lucian Teodor Rus), che vediamo arrivare ad una casa di cura sul mare. Dopo essere stato visitato dal medico locale (Şerban Pavlu), il ventenne riceve una terribile diagnosi: cinque sue vertebre sono state distrutte dalla tubercolosi spinale. È curabile, ma il trattamento è pura tortura: Emanuel dovrà trascorrere i prossimi anni intrappolato in un corsetto di gesso, costantemente sdraiato su un letto d'ospedale.

Radu Jude utilizza questo contesto per narrare gli sforzi del suo protagonista e il suo rifiuto a darsi per vinto di fronte alla sofferenza. Ma è tutto perduto per Emanuel? La mobilità è una condizione per la felicità? Le esperienze di Emanuel nel sanatorio, le sue interazioni con gli altri pazienti e le sue riflessioni su morte, amore e speranza formano un mondo avvincente e privato in cui, contrariamente alle aspettative, quasi tutto è possibile. 

Mentre in Aferim!, lo status viene utilizzato come mezzo per esaminare le relazioni (Carfin è solo uno schiavo, Sultana è una donna, quindi inferiore agli uomini), in Scarred Hearts la lente filosofica attraverso cui Jude esplora il mondo è la degradazione del corpo e l'atteggiamento del paziente verso la morte o la guarigione. Sebbene non sia così ampio e rilevante come in Aferim!, anche Scarred Hearts ha un elemento politico: Emanuel è un ebreo, e mentre gli anni '30 hanno visto un picco di estremismo politico in Romania, l'antisemitismo e la malattia si combinano per formare parte della prospettiva del giovane sulla vita.

Lucian Teodor Rus è molto convincente nei panni di Emanuel, e il giovane attore ha una partner forte, Ivana Mladenovic, che interpreta Solange, un'ex paziente del sanatorio che ha avuto la fortuna di riacquisire completamente la mobilità dopo anni di sofferenza. È facile supporre che per Emanuel lei sia più di una giovane donna attraente, moderna e intelligente. È anche un simbolo di speranza, la prova che il dolore terribile e i mesi e gli anni trascorsi in una posizione orizzontale e innaturale possano avere un effetto positivo. Il contrasto tra il doloroso 'ora' e il lieto 'poi' si trova al centro del film di Jude.

Anche gli aspetti tecnici del film sono di alto livello. La macchina da presa di Marius Panduru è immobile come molti dei pazienti del sanatorio: contempla semplicemente, ma così facendo, costringe gli spettatori ad assumere la prospettiva dei pazienti. La direzione artistica è estremamente importante, in quanto il film mostra gli strumenti di tortura utilizzati nel trattamento giustapposti alle accoglienti stanze in cui i pazienti vivono per anni.

Prodotto da Hi Film Productions e co-prodotto da Komplizen Film (Germania), Scarred Hearts è venduto all'estero da Beta Cinema. Il film uscirà in patria nel tardo autunno.

(Tradotto dall'inglese)

Leggi anche

Producers on the Move
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Filmitalia Cannes 2017