Un padre, una figlia (2016)
Toni Erdmann (2016)
La mia vita di zucchina (2016)
Fuocoammare (2016)
The Happiest Day in the Life of Olli Mäki (2016)
Park (2016)
Waves (2016)

VENEZIA 2016 Concorso

email print share on facebook share on twitter share on google+

Piuma, essere mamma e papà a 18 anni

di 

- VENEZIA 2016: Il film di Roan Johnson è una commedia giovanilistica su una coppia di diciottenni di un quartiere periferico di Roma che scoprono di aspettare un figlio

Piuma, essere mamma e papà a 18 anni
Blu Yoshimi e Luigi Fedele in Piuma

Leggero come il suo titolo, Piuma [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Roan Johnson è il secondo film italiano a passare in concorso alla Mostra del Cinema di Venezia. Si tratta di una commedia giovanilistica su una coppia di diciottenni di un quartiere periferico di Roma, il Tuscolano, che scoprono di aspettare un figlio.

Gli esami di liceo sono tra qualche giorno e il viaggio in Spagna e Marocco con gli amici è già organizzato. Ma Ferro (Luigi Fedele) e Cate (Blu Yoshimi) non ci andranno. Lei è incinta e nessuno è preparato a questo evento. Non lo è il padre di lei, Alfredo (Francesco Colella), cialtrone che si arrangia per vivere, non lo sono i genitori di lui (Michela Cescon, Sergio Pierattini), in perenne conflitto su cosa sia meglio fare. Vero è che Cate vede la gravidanza come una fuga per la libertà da una realtà asfissiante, mentre Ferro non sa badare nemmeno ad un criceto (glielo ricorda il nonno, interpretato da Bruno Squeglia) e ha una predilezione per la marijuana e le sveltine con altre donne. E l'idea di mettersi a lavorare non lo sfiora neanche. Passano i mesi e man mano che si avvicina il momento della nascita della piccola che si chiamerà Piuma, la situazione si fa sempre più difficile e l'idea di dare in adozione il bambino si concretizza. Ma non si realizzerà.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)Cine Iberoamericano Int

Indirizzato ad un pubblico di adolescenti o poco più, con gag basate sostanzialmente sulla comicità regionale, il film di Johnson (I primi della lista [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
, Fino a qui tutto bene [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
) rimane allegramente in superficie e galleggia come un paperotto di gomma (è una metafora usata spesso nel film) senza tentare nemmeno un minimo discorso sulla responsabilità del diventare adulti. Del resto non tutti hanno a disposizione sceneggiatori come Diablo Cody, la blogger che ha scritto quel piccolo gioiello che era Juno. Prodotto da SKY Cinema e Palomar in associazione con Unipol, Piuma ha molte chance al box office quando uscirà il 20 ottobre con Lucky Red. La domanda è: che ci fa in concorso alla Mostra, in competizione con il cinema di Wenders, Kusturica, Malick, Ozon, Larrain?

Leggi anche

Seneca's Day Lithuania
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Home Sweet Home