Glory (2016)
The Party (2017)
Que Dios nos perdone (2016)
Out (2017)
L'altro volto della speranza (2017)
Quello che so di lei (2017)
Una vita (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

PRODUZIONE Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Jérôme Bonnell gira À trois, on y va

di 

- Infedeltà incrociate per Anaïs Demoustier, Félix Moati e Sophie Verbeeck. Una produzione Rectangle che sarà distribuita da Wild Bunch

Jérôme Bonnell gira À trois, on y va
Jérôme Bonnell

Tre giorni fa nel Nord della Francia sono iniziate le riprese del sesto lungometragio di Jérôme Bonnell (36 anni): À trois, on y va [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
. Dopo Le chignon d’Olga (in concorso a Rotterdam nel 2003), Les yeux clairs [+leggi anche:
recensione
film focus
intervista: Jérôme Bonnell
intervista: Nathalie Boutefeu
scheda film
]
(Forum della Berlinale 2005 e premio Jean Vigo), J’attends quelqu’un [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(2007), La Dame de Trèfle [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(2010) e Le Temps de l’aventure [+leggi anche:
trailer
festival scope
scheda film
]
(in concorso a Tribeca nel 2013), il cineasta stavolta unisce nel suo cast Anaïs Demoustier (due nomination al Premio César come migliore promessa nel 2009 e nel 2011, apprezzata soprattutto per Elles [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Malgorzata Sumowska
scheda film
]
, Le nevi del Kilimangiaro [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Robert Guédiguian
intervista: Robert Guédiguian
scheda film
]
, Quai d'Orsay [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
e recentemente a Cannes in Bird People [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Pascale Ferran
scheda film
]
, in uscita nelle sale mercoledì prossimo), Félix Moati (nomination al Premio César 2013 come migliore promessa per Télé Gaucho [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
e fattosi notare sulla Croisette per Hippocrate [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Thomas Lilti
scheda film
]
) e Sophie Verbeeck.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Scritta dal regista in collaborazione con Maël Piriou, la trama vede Charlotte tradire Micha con Mélodie. All’oscuro di tutto, senza preoccupazioni, Micha a sua volta tradisce Charlotte. Sempre con Mélodie. Per Mélodie è un vortice. Mente a tutti e due. Complice delle bugie di ognuno. Innamorata contemporaneamente di entrambi…

Prodotto da Edouard Weil per Rectangle Productions (già partner per il precedente lungometraggio di Jérôme Bonnell), À trois, on y va può contare sulle coproduzioni con France 3 Cinéma e Scope Pictures dal Belgio, sulle prevendite di Canal + e Ciné +, oltre che su Sofica Banque Postale Image, Cinemage e Soficinéma. Le riprese si svolgeranno fino al 14 luglio a Lille e dintorni. La distribuzione nelle sale francesi e le vendite internazionali saranno assicurate da Wild Bunch.

Rectangle ha prodotto negli ultimi anni, tra gli altri, Tutto sua madre [+leggi anche:
recensione
trailer
festival scope
scheda film
]
di Guillaume Gallienne, Tonnerre [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
scheda film
]
di Guillaume Brac e Dichiarazione di guerra [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Valérie Donzelli. Al momento, la società sta curando la post-produzione di Trois coeurs di Benoît Jacquot (vedi l'articolo – in uscita il 17 settembre) e Tiens-toi droite di Katia Lewkovicz (articolo).

(Tradotto dal francese)

Emilia Romagna_site IT
Odessa site
Film Business Course
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss