Brimstone (2016)
El bar (2017)
Sage Femme (2017)
The Fixer (2016)
The Giant (2016)
Fiore (2016)
Nocturama (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

PRODUZIONE Francia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Jérôme Bonnell gira À trois, on y va

di 

- Infedeltà incrociate per Anaïs Demoustier, Félix Moati e Sophie Verbeeck. Una produzione Rectangle che sarà distribuita da Wild Bunch

Jérôme Bonnell gira À trois, on y va
Jérôme Bonnell

Tre giorni fa nel Nord della Francia sono iniziate le riprese del sesto lungometragio di Jérôme Bonnell (36 anni): À trois, on y va [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
. Dopo Le chignon d’Olga (in concorso a Rotterdam nel 2003), Les yeux clairs [+leggi anche:
recensione
film focus
intervista: Jérôme Bonnell
intervista: Nathalie Boutefeu
scheda film
]
(Forum della Berlinale 2005 e premio Jean Vigo), J’attends quelqu’un [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(2007), La Dame de Trèfle [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
(2010) e Le Temps de l’aventure [+leggi anche:
trailer
festival scope
scheda film
]
(in concorso a Tribeca nel 2013), il cineasta stavolta unisce nel suo cast Anaïs Demoustier (due nomination al Premio César come migliore promessa nel 2009 e nel 2011, apprezzata soprattutto per Elles [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Malgorzata Sumowska
scheda film
]
, Le nevi del Kilimangiaro [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Robert Guédiguian
intervista: Robert Guédiguian
scheda film
]
, Quai d'Orsay [+leggi anche:
recensione
trailer
scheda film
]
e recentemente a Cannes in Bird People [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Pascale Ferran
scheda film
]
, in uscita nelle sale mercoledì prossimo), Félix Moati (nomination al Premio César 2013 come migliore promessa per Télé Gaucho [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
e fattosi notare sulla Croisette per Hippocrate [+leggi anche:
recensione
trailer
intervista: Thomas Lilti
scheda film
]
) e Sophie Verbeeck.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Scritta dal regista in collaborazione con Maël Piriou, la trama vede Charlotte tradire Micha con Mélodie. All’oscuro di tutto, senza preoccupazioni, Micha a sua volta tradisce Charlotte. Sempre con Mélodie. Per Mélodie è un vortice. Mente a tutti e due. Complice delle bugie di ognuno. Innamorata contemporaneamente di entrambi…

Prodotto da Edouard Weil per Rectangle Productions (già partner per il precedente lungometraggio di Jérôme Bonnell), À trois, on y va può contare sulle coproduzioni con France 3 Cinéma e Scope Pictures dal Belgio, sulle prevendite di Canal + e Ciné +, oltre che su Sofica Banque Postale Image, Cinemage e Soficinéma. Le riprese si svolgeranno fino al 14 luglio a Lille e dintorni. La distribuzione nelle sale francesi e le vendite internazionali saranno assicurate da Wild Bunch.

Rectangle ha prodotto negli ultimi anni, tra gli altri, Tutto sua madre [+leggi anche:
recensione
trailer
festival scope
scheda film
]
di Guillaume Gallienne, Tonnerre [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
scheda film
]
di Guillaume Brac e Dichiarazione di guerra [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
di Valérie Donzelli. Al momento, la società sta curando la post-produzione di Trois coeurs di Benoît Jacquot (vedi l'articolo – in uscita il 17 settembre) e Tiens-toi droite di Katia Lewkovicz (articolo).

(Tradotto dal francese)

CASI HECHO Home
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Doc Spring