Ava (2017)
120 battements par minute (2017)
Happy End (2017)
Jupiter's Moon (2017)
The Square (2017)
Le Redoutable (2017)
A Ciambra (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

ROTTERDAM 2015

email print share on facebook share on twitter share on google+

Rotterdam presenta i titoli in concorso ai Tiger Awards

di 

- Undici anteprime mondiali e due internazionali sono fra i 13 lungometraggi in lizza per i tre Tiger Awards

Rotterdam presenta i titoli in concorso ai Tiger Awards
Above and Below di Nicolas Steiner

Il 44° International Film Festival Rotterdam (IFFR, 21 gennaio - 1 febbraio) ha annunciato la line-up di titoli in gara per i Tiger Awards. Tredici film di registi alla loro prima o seconda esperienza – 11 dei quali saranno presentati in anteprima mondiale e due in anteprima internazionale – saranno in lizza per i tre premi Tiger del valore di €15,000 ciascuno.

La line-up include cinque film parzialmente finanziati dal Fondo Hubert Bals dell’IFFR: La mujer de los perros di Laura Citarella e Verónica Llinás (Argentina), Vanishing Point di Jakrawal Nilthamrong (Thailandia), Another Trip to the Moon di Ismail Basbeth (Indonesia), La obra del siglo di Carlos Quintela (Cuba/Argentina/Germania/Svizzera) e Videophilia (and other Viral Syndromes) di Juan Daniel Fernández Molero (Perù).

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Gli altri otto film in concorso sono Above and Below di Nicolas Steiner (Svizzera/Germania), Bridgend di Jeppe Rønde (Danimarca), Gluckauf di Remy van Heugten (Paesi Bassi), Impressions of a Drowned Man di Kyros Papavassiliou (Cipro/Grecia/Slovenia), Norfolk di Martin Radich (Regno Unito), Tired Moonlight di Britni West (USA), Parabellum di Lukas Valenta Rinner (Argentina/Austria/Uruguay) e Haruko’s Paranormal Laboratory di Lisa Takeba (Giappone).

La giuria include l’attrice Johanna ter Steege, il direttore della Filmoteca Española José María Prado García, l’autore di origine olandese Rolf de Heer, il produttore giapponese Shozo Ichiyama e la regista Maja Miloš, già vincitrice di un Tiger Award (clip [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Maja Milos
scheda film
]
).

Il direttore dell’IFFR, Rutger Wolfson – che lascerà l’incarico dopo otto anni alla fine di questa edizione – ha dichiarato che i registi selezionati “dimostrano un linguaggio cinematografico in continua evoluzione, confrontandosi con temi sempre più complessi ma importanti in modo coerente e significativo”.

I vincitori saranno annunciati il 31 gennaio.

Il festival, che si aprirà col thriller politico War Book di Tom Harper, si concluderà con A Most Violent Year di JC Chandor.

(Tradotto dall'inglese)

Producers on the Move
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

Italian Pavilion Cannes