The Other Side of Hope (2017)
Félicité (2017)
Orpheline (2016)
La vendetta di un uomo tranquillo (2016)
Waldstille (2016)
Dall'altra parte (2016)
Paris La Blanche (2016)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

FESTIVAL Croazia

email print share on facebook share on twitter share on google+

Lo Zagreb Film Festival premia Il Figlio di Saul

di 

- A War ottiene una Menzione Speciale, Prince vince il programma PLUS, A Few Seconds incoronato Miglior Cortometraggio

Lo Zagreb Film Festival premia Il Figlio di Saul
Il protagonista Géza Röhrig con il Golden Pram Award per Il Figlio di Saul

Il 13° Zagreb Film Festival, che ha avuto luogo per la prima volta dal 14 al 22 novembre invece che a metà ottobre, si è concluso con la vittoria del Golden Pram al Miglior Film da parte del vincitore del Grand Prix di Cannes Il Figlio di Saul [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
Q&A: László Nemes
intervista: László Rajk
scheda film
]
di László Nemes, in aggiunta a €4.000.

Le Menzioni Speciali sono andate a A War [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Tobias Lindholm
scheda film
]
di Tobias Lindholm, e a Tanna di Bentley Dean e Martin Butler (Australia-Vanuatu), vincitore del Premio del Pubblico della Settimana della Critica a Venezia.

(L'articolo continua qui sotto - Inf. pubblicitaria)

Nella competizione cortometraggi, il Golden Pram e €1.000 sono andati a A Few Seconds della regista francese Nora El Hourch. Il film è stato presentato in anteprima mondiale nella competizione Cortometraggi a Cannes. Fernweh di Ena Serdarijević (Olanda) ha ricevuto una Menzione Speciale.

Nella sezione Checkers, per cortometraggi di registi locali che non hanno ancora realizzato un film, la quale ha celebrato il suo decimo anniversario quest'anno, The Beast di Daina O Pusić ha vinto il Golden Pram e €1.320. Le Menzioni Speciali sono andate a Picnic di Jure Pavlović, nominato agli EFA e a Two All Alone di Andrija Mardešić.

Prince [+leggi anche:
trailer
intervista: Sam de Jong
scheda film
]
di Sam de Jong ha vinto nella sezione dedicata ai giovani PLUS, competitiva quest'anno per la prima volta e dotata di una giuria di cinque membri, composta da studenti delle scuole superiori.

La sezione di settore, ampliata quest'anno, ha presentato il workshop My First Script sulla sceneggiatura, tenuto da Pjer Žalica e Srdjan Koljević, con master class della regista Jessica Woodworth e del produttore Christoph Thoke (entrambi membri della giuria principale), mentre il montatore Jesper Osmund ha tenuto il Rough Cut Workshop per progetti di documentari. Inoltre, al festival si sono tenute presentazioni a cura della Wajda Film School e del programma di sviluppo progetti EKRAN+.

"In tutto questo, la nostra 13ma edizione dello Zagreb Film Festival", ha detto a Cineuropa il consigliere artistico del festival, Mike Downey, che è anche vice presidente della European Film Academy", sta andando forte. La qualità dei film, sempre difficile da raggiungere quando si hanno registi al primo o al secondo film, rappresenta il meglio dei nuovi progetti da ogni parte del mondo. Zagabria ha l'evento cinematografico di livello mondiale che merita, e con il pieno sostegno del settore, è diventata un centro di eccellenza per la formazione professionale".

(Tradotto dall'inglese)

Bridging the Dragon
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss

CASI HECHO Home