La enfermedad del domingo (2018)
Lemonade (2018)
Nico, 1988 (2017)
Arrhythmia (2017)
Disappearance (2016)
L'affido (2017)
9 Doigts (2017)
precedente
seguente
Scegli la lingua en | es | fr | it

TORINO 2017

email print share on facebook share on twitter share on google+

Ricomincio da me: romanticismo, tenerezza e tanti ricordi

di 

- Imelda Staunton e Timothy Spall sono i protagonisti della commedia agrodolce firmata da Richard Loncraine che apre il Torino Film Festival in prima mondiale

Ricomincio da me: romanticismo, tenerezza e tanti ricordi
Timothy Spall e Imelda Staunton in Ricomincio da me

E’ Ricomincio da me [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, una piacevole commedia agrodolce di scuola britannica, il film che apre, in prima mondiale, il 35mo Torino Film Festival. Ricomincio da me è firmato da Richard Loncraine, il regista che aveva realizzato nel 1995 il magnifico Riccardo III shakespeariano con un folgorante Ian McKellen e più recentemente I due presidenti [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, cioè Bill Clinton e Tony Blair, con la brillante sceneggiatura di Peter Morgan (Frost/Nixon, The Queen [+leggi anche:
recensione
trailer
film focus
intervista: Andy Harries
intervista: Stephen Frears
scheda film
]
). 

Nel cast di Ricomincio da me ci sono alcuni tra gli attori non giovanissimi più apprezzabili d’Inghilterra: la versatile Imelda Staunton e l’altrettanto duttile Timothy Spall - ormai molto più che soltanto attore feticcio di Mike Leigh - affiancati da Celia Imrie, David Hayman, John Sessions e la sempre magnifica Joanna Lumley. Il titolo originale è Finding Your Feet, che sta per ritrovare se stessi, e nella commedia di Loncraine scritta e prodotta da Nick Moorcroft e Meg Leonard a ricominciare da se stessa è l’antipatica e snob Sandra (Imelda Staunton), una “lady” dell’alta borghesia che se ne va di casa, una lussuosa villa nel Surrey, quando scopre che il marito, con il quale è sposata da 40 anni, ha una relazione con la sua migliore amica. Sandra si rifugia da sua sorella Bif (Celia Imrie), sessantenne anticonformista che vive in un quartiere popolare diametralmente opposto al mondo della sorella: “qui soldi e titoli non contano”, sentenzia Bif. Sandra incontrerà lo scontroso ma simpatico restauratore di mobili Charlie (Timothy Spall), che vive su una barca, si fa le canne e ha una moglie devastata dall’Alzheimer che non lo riconosce più.

L’affiatato gruppo di sessantenni ci porta dalle parti di Marigold Hotel [+leggi anche:
trailer
scheda film
]
, solo che qui non c’è l’esotismo del “passaggio in India” e la carica mordace del cast all british del film di John Madden. C’è comunque tanta ironia e battute a raffica, non sempre sottili, in Ricomincio da me, ma anche tanto déja vu e situazioni poco graffianti. Come ogni “elderly movie” che si rispetti c’è romanticismo e tenerezza, tanti ricordi e alcune riflessioni sulla vita, buon vino rosso, una scuola di ballo, una breve e folle digressione (il tour in una Roma ben fotografata ma ritrita), una malattia e un funerale con discorsetto. Insomma l’audience a cui questo film è diretto non è fatto di teenager, ma gli altri potranno sorridere senza annoiarsi.

Ricomincio da me, venduta all’estero da Protagonist Pictures, uscirà nelle sale cinematografiche italiane il 4 gennaio 2018, distribuito da CINEMA di Valerio De Paolis, mentre nel Regno Unito l’uscita è prevista per il 23 febbraio 2018, distribuito da eOne.

Leggi anche

VisionsDuReel_Home
Let's CEE
Finale Plzen
 

ultime notizie

 

altre news

Newsletter

Follow us on

facebook twitter rss